Scadenzario

 

Contributo a fondo perduto

domanda dal 15 giugno


l’Agenzia delle Entrate ha dato il via per la richiesta del contributo a fondo perduto previsto dal decreto Rilancio. Le domande potranno essere presentate dal 15 giugno e non oltre il 13 agosto 2020

La trasmissione delle istanze dovrà essere effettuata mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate o mediante il servizio web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi”.

Solo se l’ammontare del contributo è superiore a 150.000 euro il modello deve essere firmato digitalmente dal richiedente ed essere inviato esclusivamente tramite posta elettronica certificata.

Lo studio sta' verificando le posizioni singole di ogni cliente.

 

 

 

CHIARIMENTI

FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO

Il finanziamento è previsto per:

  • I soggetti che conseguono reddito di impresa, in qualunque forma giuridica;

  • i professionisti titolari di partita I.V.A.

     

Esclusioni

 

  • Aziende cessate al 31 marzo 2020;

  • i professionisti iscritti alla gestione separata ;

  • i soggetti che hanno diritto al reddito di ultima istanza, inclusi i professionisti iscritti alle casse di previdenza di diritto privato (ordini professionali).

Condizioni

 

  • che i ricavi siano stati non superiori a 5.000.000,00 di euro nel periodo d’imposta precedente a quello di entrata in vigore del decreto;

  • che la somma del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai due terzi di quello di aprile 2019 (per le attività iniziate a partire dal 1° gennaio 2019 il contributo spetta comunque, almeno nella misura minima).

Importo

Si applica la seguente percentuale alla differenza tra i ricavi di aprile 2020 e aprile 2019 a seconda del fatturato dichiarato al 31/12/2019

  • il 20% ricavi e compensi - ricavi non superiori a 400.000,00 euro;

  • il 15% ricavi superiori a 400.000,00 e non superiori ad 1.000.000,00;

  • il 10% ricavi superiori ad 1.000.000,00 e non superiori ad 5.000.000,00.

In qualsiasi caso, ricorrendone i presupposti l'importo MINIMO del finanziamento è fissato in euro1.000,00 per le persone fisiche/ditte individuali e 2.000,00 per le persone giuridiche.



Per Ricavi sin intendono soltanto le voci relative alla cessione di beni e servizi oggetto dell’attività dell’impresa o delle relative materie prime, sussidiarie, semilavorati e altri beni mobili. Sono esclusi , ad esempio , le cessione di beni strumentali.

 

 

 

 

Studio Patria

con la sua consociata Atlantis

in concerto con l'Amministrazione Comunale di Rivalta

in prima linea contro COVID_19

Ha dotato la Protezione Civile di una sede logistica presso il

Polo Commerciale 1

 

 

 

 

News

lug9

09/07/2020

Bilanci S.r.l.: brusco calo del fatturato nel primo semestre 2020

Il Consiglio e la Fondazione Nazionali

lug11

11/07/2020

Il reddito di emergenza non decolla. Non piace o non serve

Il decreto Rilancio ha introdotto il reddito